fbpx

ECONOMIA CIRCOLARE

Nel momento in cui ho progettato la mia linea di prodotti ho pensato di creare qualcosa di pregiato che potesse durare a lungo nel tempo sia per la pulizia del design, adattabile ad essere indossato in più occasioni che per le caratteristiche intrinseche quali lo spessore e la leggerezza che si prestano al minimo ingombro e all’utilizzo in tutte le stagioni dell’anno.

I materiali utilizzati sono tecnicamente validi per l’isolamento dal freddo e dall’acqua, dalla neve e dal vento.

Le piume d’oca utilizzate per le imbottiture di alcuni modelli della mia collezione sono raccolte dalla pettinatura superficiale delle oche durante le stagioni della muta. Le oche non soffrono perché la raccolta segue il ritmo della natura. Le peculiarità di queste piume sono quelle di donare molta leggerezza, traspirabilità e di essere biodegradabili, a differenza delle imbottiture sintetiche che durante i lavaggi in lavatrice producono da 1 mln a 5 mln di filamenti plastici (aumentano con la temperatura di lavaggio e il numero di giri della centrifuga) che si disperdono nelle acque del pianeta.

Diamo la possibilità di scelta, per il modello EB CLOUD donna, di scegliere il collo in pelliccia sintetica o autentica, per soddisfare due diversi ed opposti tipi di clientela. I capi spalla sono tutti personalizzabili con le iniziali del cliente.

I maggiori obiettivi dell’economia circolare sono l’estensione della vita dei prodotti, la produzione di beni di lunga durata, le attività di ricondizionamento e la riduzione della produzione dei rifiuti.

La concezione di alta gamma dei nostri capi, fa sì che rientrano in una panoramica di economia circolare in relazione alla durata nel tempo e al risparmio conseguente. Essendo così versatili, ti evitano la spesa di più capi per ogni stagione che è un risparmio di denaro e una riduzione dei cumuli di rifiuti di abbigliamento low cost che stanno creando un gravissimo problema ambientale.

Se vogliamo estendere il discorso a livello di riduzione della spesa farmaceutica, possiamo addurre che, per chi soffre di patologie legate a cattiva circolazione periferica o dolori reumatici, il risparmio è dato dal fatto che possono evitare di acquistare pomate o cerotti che provocano riscaldamento che mediamente costano 10€ per ogni confezione.

Lo scopo delle start up, generalmente è quello di migliorare la vita delle persone e noi abbiamo creduto di poterlo fare per quella nicchia di persone che mal sopporta il freddo.

Elisa Bonandini